GLI ITINERARI GUSTOSI -VACANZE DI GUSTO

TURISMO ALL'ARIA APERTA pag.104/10 · 01-08-2021

Il Baglioni Resort Sardegna e lo chef stellato Claudio Sadler:

Il Baglioni Resort Sardegna, ultima gemma della Collection Baglioni Hotels and Resorts offre ai suoi ospiti l’esperienza indimenticabile della cucina stellata dello Chef Claudio Sadler. Nell’esclusiva cornice del nuovissimo Resort 5 stelle situato nell’area marina protetta di Tavolara, il ristorante gourmet “Gusto by Sadler” delizierà gli ospiti con proposte all’insegna della più raffinata tradizione culinaria Made in Italy. Affiancato dal Sous-chef Giorgio Pignagnoli, Claudio Sadler ha ideato per l’occasione un menù che coniuga perfettamente piatti della cucina regionale sarda con proposte contemporanee ed innovative, secondo quella sensibilità artistica e cromatica che lo hanno reso famoso in tutto il mondo. Armonia, semplicità e leggerezza per Spaghetti trafilati oro verrigni con arselle lime e bottarga, Triglia farcita di stoccafisso con salsa livornese. Oltre al Ristorante Gusto by Sadler, Il Baglioni Resort Sardegna vanta un secondo ristorante, “Ruia”.

www.baglionihotels.com/it

TURISMO all’aria aperta:

In Molise sulla scia del vitigno autoctono Tintilia.

La Tintilia, con i suoi aromi e profumi di ciliegia e frutta matura con note speziate che affiorano dal bel colore rosso rubino, evoca gli aromi e i profumi della regione. Varietà autoctona antichissima, la Tintilia è stata recuperata da Vincenzo Catabbo negli anni ’90, poi si è diffuso presso vari viticoltori, e nel 2011 ha avuto il riconoscimento di Doc, “Tintilia del Molise”. Ecco perché con il progetto “Tintilia Wine Club”, i produttori di questo vino intendono organizzarsi per promuovere il prodotto in ambito nazionale e internazionale. E, insieme, farne un testimone del territorio. Tante le realtà da scoprire in questa regione, perfetta per un “turismo del gusto” fatto di ricette tradizionali con prodotti a km 0, produzioni di nicchia, corsi di cucina tipica, esperienze di oleoturismo e vinoturismo, passeggiate in vigna, picnic nelle masserie. Le masserie molisane sono spesso aziende di tipo familiare, tramandate da nonno a nipote. Qualche esempio: le Cantine D’Uva di Larino, l’agriturismo “Essentia Dimora” di Larino, l’azienda agricola Masseria Bosco Pontoni a San Martino in Pensilis, guidata da Marina Colonna, la Masseria Grande di Montecilfone, i Casali di Collemonte, le Tenute Di Giulio a Campomarino. www.termoli.net A cura di Franca Dell’Arciprete Scotti

I nostri suggerimenti per godere anche in vacanza qualche occasione da buongustai: qua e là in giro per la penisola scegliamo le proposte più allettanti per conoscere chef, vini, liquori, specialità tipiche.

Tenuta del Buonamico: Wine Resort e Ristorante Syrah: riaprono agli ospiti La cantina di Montecarlo, alle porte di Lucca, si prepara all’estate con la riapertura del Wine Resort e del Ristorante Syrah. In più ha in programma una serie di degustazioni ed eventi alla scoperta dei suoi vini e dei suoi spumanti.

Il Morellino di Scansano ha il suo portale dedicato.

Il portale visitmorellino.com é uno spazio virtuale che racchiude al suo interno tutte le opportunità turistiche del territorio in cui ha origine il Morellino di Scansano. Nato dalla volontà del Consorzio Tutela Morellino di Scansano, il sito offre ai visitatori la possibilità di organizzare il proprio soggiorno nell’area della Denominazione proponendo attività, luoghi da visitare, percorsi di degustazione, ma anche sport ed escursioni tra i borghi e le campagne della Maremma, con una particolare attenzione alla sostenibilità. Il portale é stato presentato, in occasione della terza edizione dell’evento Rosso Morellino.

Il Wine Resort della Tenuta del Buonamico, un luogo magico immerso nel verde delle colline lucchesi, è un mix di charme, eleganza e tranquillità. Gli ospiti possono ammirare la natura grazie a percorsi liberi a piedi tra i vigneti della Tenuta e nel bosco adiacente alla cantina. Previsti anche i wine tour, comprensivi di un’introduzione con la storia della Tenuta stessa, la visita in cantina con l’illustrazione del processo di produzione del vino, dalla vendemmia all’imbottigliamento, la visita della barricaia e della cantina storica. L’intero percorso termina nelle aree di degustazione con l’assaggio dei vini e degli oli. E visto che il benessere passa anche dalla tavola, il Ristorante Syrah é il luogo perfetto per scoprire le tradizioni culinarie della Toscana, esaltate dall’estro dello chef stellato Stefano Chiappelli e dalla sua Brigata.

www.buonamicowineresort.it

Obiettivo principale è valorizzare il territorio di origine e produzione del Morellino di Scansano, rendendo l’area della denominazione una destinazione turistica attraverso un’offerta completa. Per farlo, il Consorzio di cui è Presidente Bernardo Guicciardini Calamai, è partito dal Fenoturismo e ha creato attorno ad esso una rete di soggetti diversi che lavorano in sinergia per offrire servizi complementari. Per diventare una wine destination occorre strutturare un prodotto turistico singolare, partendo dal vino e integrando con altre attrattive del territorio. Il territorio della denominazione del Morellino di Scansano ha molti punti di forza: un buon clima, una natura incontaminata, l’elevata concentrazione di produzioni agroalimentari di qualità collegate al territorio, il vino come elemento fondamentale per la personalità, la storia e la cultura del territorio e la vocazione green. All’interno del sito è possibile consultare e prenotare una serie di attività turistiche a partire, naturalmente, dalle visite in cantina presso le aziende del Consorzio. Sarà possibile inoltre degustare i vini attraverso la formula `wine experience, oppure prenotare un `wine tour’. www.visitmorellino.com TURISMO all’aria aperta I05 GP’ Itinetivú, Gadtodi Lo Schlosswirt Forst per i più raffinati gourmand. Nuovo riconoscimento per il ristorante di Lagundo, seguito dalle creative e sapienti mani dello chef altoatesino Luis Haller. Lo Schlosswirt Forst presenta la sua Luisl Stube, seguita dallo Chef Luis Haller, nuovamente entrata a far parte dei locali suggeriti da Le Guide de rEspresso, I Ristoranti e iVini d’Italia.

La Guida de L’Espresso, che conta oltre 2.000 ristoranti, trattorie e osterie (30 in tutto, quelle dell’Alto Adige), racconta il viaggio lungo dodici Primitivo di Manduria: da luglio a settembre al via le 4 tappe Degustazioni Dop tra i sentieri più nascosti delle terre del Primitivo di Manduria. Percorsi esclusivi circondati dalle bellezze artistiche e naturalistiche di luoghi incantevoli. A piedi lungo i sentieri tra le bellezze storiche, naturalistiche e soprattutto vitivinicole, per scoprire i luoghi più belli della Puglia. Arriva in estate, la terza edizione Tra le torri del Primitivo di Manduria, l’evento con il quale il Consorzio di Tutela invita appassionati di vino a partecipare ai 106 TIAISNIO airaria aperta mesi, compiuto da novanta esperti enogastronomici per descrivere il meglio della ristorazione italiana. La nuova Guida rappresenta la fotografia di una ristorazione ricca e varia e si propone di dare una chiave di lettura critica, aperta e scevra da pregiudizi, di quanto avviene nel “ristorante Italia, volta a comprendere e valutare ogni espressione di ristorazione e di cucina, alta o popolare, di tradizione o innovativa, regionale o internazionale. Il riconoscimento, due cappelli, alla Luisl Stube, si va ad affiancare a numerosi riconoscimenti tra cui anche il “Premio Godio”, il Gambero Rosso, il Gault&Millau e la nomina di “Cuoco dell’anno dell’Alto Adige” da parte della rinomata guida gastronomica tedesca “Der GroBe Restaurant & Hotel Guide”. Fin dalla sua apertura nel 2017 il ristorante è seguito da Luis Haller, famoso chef nato in Val Passiria, che, dopo varie esperienze in diversi ristoranti e hotel rinomati in Italia e all’estero, ha iniziato la sua collaborazione con Birra FORST nel 2014, occupandosi inizialmente dell’esclusivo Temporary Restaurant Felsenkeller per poi coronare il suo sogno con lo Schlosswirt Forst. www.schlosswirt-forst.it percorsi esclusivi con degustazioni in programma da fine luglio a settembre. Quattro esperienze che permetteranno di scoprire anche i monumenti più nascosti e i sentieri naturalistici meno battuti. E poi frantoi, escursioni in barca, musei e chiese rupestri. Un’occasione per concedersi una pausa a contatto con la natura scoprendo tradizioni enogastronomiche ed attrazioni culturali che garantiscono vere e proprie chicche da scoprire a piedi. Tutti gli eventi sono gratuiti e aperti ad un massimo di 50 partecipanti, quindi è necessario prenotarsi tramite email all’indirizzo comunicazione@consorziotutelaprimitivo.com Ogni singolo partecipante avrà diritto ad una sola prenotazione per una delle 4 tappe previste. Le peculiarità culturali e archeologiche di ogni appuntamento verranno raccontate da una guida e, alla fine di ogni percorso, l’evento sarà arricchito da una degustazione offerta dalle aziende del Consorzio di Tutela. Infine, ai partecipanti sarà consegnato un kit di prodotti tipici in sacchetti bio, a cura di Slow Food Puglia.

www.consorziotutelaprimitivo.com

la MI Vai Bormida e Acquese: dove nascono l’Asti spumante e il Moscato d’Asti DOCG

Le colline piemontesi dove nascono l’Asti spumante e il Moscato d’Asti Docg custodiscono piccoli tesori: dai paesaggi Patrimonio dell’Umanità UNESCO alle dimore di charme, dalle esperienze enogastronomiche di altissimo livello alle tante attività da praticare all’aria aperta. Dell’ampia zona dì tutela del Consorzio dell’Asti e del Moscato d’Asti Docg, che copre 51 comuni, fanno parte la Val Bormida e l’area dell’Acquese, che offrono ai visitatori numerosi eventi per godere del Oro e argento per la pluripremiata Mionetto Mionetto continua a collezionare successi, lo dimostrano gli importanti premi assegnati all’eccellenza e alla qualità dei suoi prodotti nelle principali manifestazioni internazionali dedicate al vino. In occasione della 25esima edizione del Berliner Wine Trophy Winter Edition 2020, uno dei più grandi concorsi vinicoli al mondo e la più importante degustazione di vino della Germania sotto il patrocinio delll’OIV (Organizzazione Internazionale delle Vigne e dei Vigneti) e dell’UIOE (Unione Internazionale di Enologi) che ogni anno riunisce esperti rinomati provenienti da risveglio della natura, e diverse cantine dove poter vivere esperienze di degustazioni uniche. In luglio Scultura Sublime, dal Monferrato alle Langhe, è un progetto congiunto tra i Comuni di Acqui Terme, Ovada, Casale Monferrato e Alba, dedicato alla scultura monumentale per avvicinare l’arte pubblica ai residenti e ai turisti. I pittoreschi Archi Romani, dal 18 al 25 luglio, ospiteranno Archi’n Rock, manifestazione serale a ingresso libero che ospiterà le esibizioni live di gruppi noti ed emergenti della scena musicale italiana. Gli spettatori potranno gustare le prelibatezze locali e i piatti tipici della tradizione accompagnati dall’ Asti Spumante in tutte le sue versioni e dal Moscato d’Asti Docg. Tra le attività più originali e suggestive emerge il tour tra le colorate panchine giganti o Big Benches, dislocate in punti strategici dell’Alto Monferrato da cui è possibile ammirare un panorama mozzafiato. Particolarmente affascinanti sono le passeggiate tra i filari delle vigne inebriati dal profumo dell’uva Moscato Bianco e le visite alle cantine e alle tante aziende agricole. www.astidocg.it tutto il mondo, Mionetto ha trionfato ottenendo tre medaglie d’oro con: Prosecco DOC TV Brut di Prestige Collection; Cartizze DOCG di MO Collection; Prosecco Rosé DOC dì Prestìge Collection, la fortunata proposta con la quale lo scorso anno la Cantina ha esordito nel segmento del Prosecco rosé. Tre etichette molto diverse sia per il terroir natio che per le caratteristiche organolettiche che le contraddistinguono. In particolare Cartizze DOCG di MO Collection è prodotto con le uve della celebre, rinomata e limitatissima zona di Valdobbiadene, chiamata Cartizze: una porzione di territorio particolarmente felice per posizione, terreno e microclima. Spumante sontuoso, con profumi che vanno dalla mela, alla pera e alla rosa, dal sapore abboccato, fresco e piacevolmente snello, con retrogusto dì mandorle glassate. Questi prestigiosi riconoscimenti, che confermano l’eccellenza qualitativa insita nell’offerta della Cantina di Valdobbiadene, fanno seguito al recente successo riscosso alla 27esima edizione del Gran Premio Internazionale del Vino Mundus Vini, dove Mionetto ha conquistato una medaglia d’argento sempre con il Prosecco Rosé DOC di Prestige Collection. https://it.mionetto.com TURISMO all’aria aperta 107 Forno Bonomi: numero uno della produzione mondiale di savoiardi Dalla Lessinia, con lo sguardo rivolto al mondo, l’azienda eccellenza locale della pasticceria di montagna vara un ambizioso piano di innovazioni per conquistare tutti i palati con autenticità e bontà. Nel 1850, 11 anni prima della proclamazione dell’Unità d’Italia, il primo Forno della Famiglia Bonomi, a Velo Veronese, sull’altopiano della Lessinia, lavorava il pane, e solo qualche dolce, con acqua di montagna e materie prime semplici, coltivate e trasformate nell’aria pulita e tersa della zona. Poi si é trasformato in una realtà industriale dinamica, costantemente orientata all’innovazione e al perseguimento di nuovi e importanti traguardi, insieme all’ultima generazione della famiglia impegnata nei diversi rami aziendali. Forno Bonomi è uno stabilimento dotato dei più moderni impianti tecnologici, dove si lavora h 24 su tre linee di savoiardi, che sfornano complessivamente 38 quintali all’ora di prodotto, vero record mondiale, e 2 linee su altre ricette, come gli amaretti, sfogliatine e la tradizionale frolla veronese e altre specialità programmate in base alla domanda, cui si aggiunge il primato globale della produzione di Savoiardi. Localizzato a Roverè Veronese, a 940 m di altitudine, solo a pochi chilometri dal panificio di origine, FORNO BONOMI ha una produzione giornaliera di 900 quintali di prodotto finito, grazie a un ciclo produttivo continuo alimentato da fonti 100% rinnovabili e totalmente automatizzato. L’innovazione punta sui prodotti come le frolle al burro, i mini savoiardi, i savoiardi bio, tradizionali e al farro. Il 2021 è l’anno per introdurre in diretta il proprio brand e affermarsi in Italia con la sua identità.

wwwfornobonomi.com

TURISMO all’aria aperta Giacobazzi Vini: riapre il Museo del Vino e della Civiltà Contadina Riapre il percorso espositivo allestito presso la Cantina Giacobazzi, che accompagna i visitatori al cuore della cultura del Lambrusco, dalla coltivazione della vite alla produzione del vino, attraverso un viaggio coinvolgente nella memoria per vivere in prima persona tutte le emozioni legate al mondo del vino e della civiltà contadina. Tra le novità, il rinnovo della sala che raccoglie auto d’epoca e cimeli sportivi legati alla F1 e alle due ruote. È una raccolta unica di attrezzi legati all’agricoltura e alla vinificazione provenienti dalla Cantina stessa, insieme ad altri pezzi, di inestimabile valore, frutto dell’accurato percorso di ricerca personale del signor Antonio Giacobazzi in Italia e in Europa, riuscendo nell’obiettivo di dare una nuova vita a migliaia di attrezzi, memoria di un tempo passato di cui si vuole mantenere vivo il ricordo. Il Museo del Vino e della Civiltà Contadina nasce per portare i visitatori al cuore della cultura del Lambrusco, valorizzando i prodotti tipici enogastronomici di eccellenza che sono pura espressione del territorio. L’esperienza di visita guidata presso Cantine Giacobazzi si conclude con la degustazione di una selezione di vini in abbinamento a piatti della tradizione locale. Tra i vini in degustazione, due etichette che sono espressione dell’anima più autentica del territorio: il Bollino Oro, bottiglia che ricorda gli anni di crescita della prima produzione di Lambrusco di Sorbara D.O.C., e l’Ampergola, vino pregiato di Lambrusco Grasparossa di Castelvetro D.O.C. che riprende il nome del vigneto in cui sono state coltivate le uve. www.giacobazzivini.it Arriva la Whisky week: a fine agosto il festival debutta sul lago di Como In scena domenica 29 agosto alla Villa Revel Parravicini la prima di una serie di «spirit week» organizzate da Whisky Club Italia nelle principali città. Assaggi ed esperienze family friendly, con degustazioni esclusive anche su un elicottero in volo sul lago o a bordo di un motoscafo. Il team di Whisky Club Italia organizza a Como il primo di una serie di incontri itineranti che toccheranno nei prossimi mesi le tantissime città italiane in cui si annidano appassionati di distillati. L’appuntamento andrà in scena nell’ultima settimana del mese con una serie di incontri nei principali bar, ristoranti e hotel comaschi, e culminerà domenica 29 agosto presso la prestigiosa Villa Revel Parravicini, dalle 12 alle 22. Gli ingredienti? Whisky, musica, cibo, divertimento, relax, fumo lento e qualche sorpresa. Gli ampi spazi all’aperto della Villa, uniti alla possibilità di una salutare scampagnata in riva al lago, renderanno l’evento sicuro e family friendly. In particolare, le degustazioni si terranno in villa, ma anche in aria (su un elicottero) e in acqua (a bordo di un motoscafo). Dalle 12 alle 22 di domenica, ai banchi con numerosi assaggi di whisky si affiancheranno un’area food dove pranzare, fare merenda o cenare e un angolo miscelazione dove si alterneranno i bartender professionisti del Lago. Nell’angolo fumo lento a cura dello 035 Cigar Club sarà possibile sperimentare abbinamenti tra whisky e sigaro.

www.whiskyweek.it

Buonamico Soc. Agricola Srl - Sede Legale via Provinciale di Montecarlo, 43 55015 Montecarlo - Cod Fisc. E P. Iva 05585560963 - Registro delle imprese di Lucca 05585560963 Cap. Soc. 6.000.000,00 € Int. Vers.